ANGOULÊME, LA CITTA’ IN CUI I FUMETTI E LA STREET ART SI FONDONO

28 August, 2016 - Redacción

Ti è piaciuto il nostro articolo?

C’è un luogo nel mondo in cui, ad ogni passo, si scoprono storie nuove e ogni parola trova la sua corrispondente onomatopeica. Un luogo dove tutto sembra essere uscito da un fumetto.

 

Angulema-Poitou

 

Ogni angolo di Angoulême forma pare di una storia scritta sulle facciate degli edifici, con pittura e spray. Questo è il motivo per cui la città ospita ogni anno il Festival Internazionale dei Comics più importante d’Europa, trasformandosi in un luogo di vero culto per tutti coloro che sono patiti dei fumetti.

 

17796651333-b20a1f744e-z

 

Visitare Angoulême è quindi come staccare un biglietto per un universo fantastico, in cui una nuova avventura ti aspetta dietro ogni angolo e non importa in quale periodo dell’anno ci va, perché c’è sempre un fumetto ad aspettarti, in uno dei musei della città, sulle pareti degli edifici, nei negozi locali.

 

18418994041-bb3017c958-z

 

Forse uno degli altri aspetti più curiosi di questa città francese è il fatto che il primo fumetto risalga al XII secolo, disegnato non sulla carta ma sulla facciata della famosa Cattedrale di S.Pietro, dove è possibile apprezzare diverse scene bibliche narrate sotto forma di vignette.

 

catedral-de-san-pedro

 

I suoi murales più noti sono:

LUCKY LUKE e I DALTON: il disegnatore belga Morris ha deciso di decorare questo edificio con il famoso cowboy, il suo cavallo Jolly Jumper e i fratelli Dalton. Questa scena è visibile al n. 58 di Rue Gambetta.

 

lucky-lucke

 

P’TIT BOUT D’CHIQUE E NATACHA: girato l’angolo, in Rue de l’Arsenal, due personaggi irrompono inaspettatamente. Sono i protagonisti di un fumetto di François Valthéry e sono parte di diverse storie: lei è una hostess protagonista delle storie del settimanale Spirou. Lui è conosciuto per essere sempre alla scoperta dei misteri della vita, attraverso le mille domande poste ai genitori e ai nonni.

 

natacha

 

LE JARDIN EXTRAORDINAIRE: gli insetti di questo disegno prendono vita nel murale si Florence Cestac, l’illustratrice che ha vinto il Gran Premio del Festival dei Comics della città nel 2000. Puoi ammirare questa creazione di 150 metri quadrati in Rue Pierre Sémard 24 bis.

 

jardin

 

NEW YORK SUR CHARENTE: è probabilmente il murales più impressionante della città. Creato da Nicholas de Crecy, misura 33 metri di altezza ed occupa tutto un edificio (260 metri quadrati). La scena, ispirata alla trilogia Bibendum Céleste, narra l’unione tra Angoulême e New York. Questo spettacolare disegno si trova in Rue de la Grand Font 15 bis.

 

New-York-sur-Charente

Iscriviti a Turista Curioso!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter