GLI OTTO ERRORI ARCHITETTONICI PIÙ CLAMOROSI DEL MONDO

20 January, 2017 - Redacción

Ti è piaciuto il nostro articolo?
GLI OTTO ERRORI ARCHITETTONICI PIÙ CLAMOROSI DEL MONDO

Il lavoro di un architetto deve essere tanto preciso come quello di un orologiaio. Innumerevoli sono le variabili che entrano in gioco quando si costruisce un edificio o un ponte, e le vite di migliaia di cittadini dipenderanno dalla sua riuscita in futuro. Tuttavia, talvolta anche loro commettono errori (sono esseri umani). Il risultato di questi errori è elencato in questa lista.

 

1- Cattedrale di Burgos.
Iniziamo con un classico dell’architettura universale come la cattedrale di Burgos. A prima vista nessuno direbbe che presenta un errore architettonico. Eppure, ce l’ha. O meglio, non è che si tratti di un errore che metta in pericolo la struttura, no. Si tratta di un elemento che non ha niente a che vedere con il periodo in cui si costruì la cattedrale (lo stile gotico) e che qualche architetto dei secoli successivi pensò di metterlo nella stessa porta: un frontone. Lo vediamo evidenziato nella foto. È che nello stile gotico non c’erano frontoni, e metterne uno lì, insomma non ci sta.

112-750x390

2- La Torre di Pisa.
Uno degli errori più famosi è indubbiamente la torre di Pisa, che si è inclinata nel corso degli anni a causa di una carenza nelle fondamenta. Ci chiediamo se l’attrazione che genera questa torre sarebbe stata la stessa se non fosse stata inclinata.

212-750x390

3- Ponte di Tacoma Narrows.
Di certo avrete visto qualche volta l’immagine di un ponte sospeso negli Stati Uniti che “ballava” e si girava. Ecco, si trattava del Ponte di Tacoma Narrows, nello stato di Washington, e non era per un terremoto, ma per il vento. La struttura collassò e si dovette ritirare. Fu nel 1941.

313-750x390

4- Torre Beetham.
Situato nella città britannica di Manchester, questo grattacielo di 47 piani ha una particolarità molto fastidiosa per i vicini della zona: ogni volta che soffia un po’ di vento provoca un ronzio che non lascia riposare. Persino l’architetto dell’edificio ha chiesto scusa per questo.

412-750x390

5- Palazzo delle Arti di Valencia.
Santiago Calatrava è uno degli architetti più quotati del mondo, anche il più polemico, ma non ebbe molta fortuna con questa costruzione situata nell’antico letto del fiume Turia, che fa parte della Città delle Arti e delle Scienze e la cui copertura iniziò a cadere e a creparsi.

510-750x390

6- Ascensore di Palma Arena.
Di certo una delle immagini della crisi, questo ascensore che non porta da nessuna parte, all’interno del Palma Arena, nella capitale delle Baleari.

67-750x390

7- Fontana di Eolo.
Madrid conserva da più di una decina d’anni una fontana monumentale ornamentale dedicata al dio Eolo, dio del vento. Era stata costruita per essere collocata nella rotonda de Cuatro Caminos. Questa rotonda era attraversata da un poco vistoso ponte, che fu tolto e al suo posto fu costruito un tunnel. La fontana doveva essere posta nella rotonda, ma non tennero presente il suo peso, né la resistenza del tunnel. Il che è la stessa cosa, perché se si collocava la fontana lì (50 tonnellate di peso) il tunnel che passava sotto non l’avrebbe retta e sarebbe crollato.

77-750x390

8- Edificio Walkie Talkie.
Meglio non trovarsi nel paraggi di questo moderno edificio del distretto finanziario di Londra, perché potresti restare bruciato. È che la sua posizione e il suo orientamento, combinati col vetro che lo ricopre e i raggi del sole, fanno sì che il suo riflesso abbiano fuso auto e bruciato tappeti.

86-750x390

Iscriviti a Turista Curioso!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter