I 10 luoghi più claustrofobici del mondo

4 December, 2016 - Redacción

Ti è piaciuto il nostro articolo?
I 10 luoghi più claustrofobici del mondo

Al mondo ci sono luoghi spettacolari che ti lasciano letteralmente senza fiato. Grotte, gole, tunnel, boschi e anche agglomerati urbani sono l’argomento del nostro articolo. Ci perderemo all’interno di questi luoghi al limite dell’impossibile. Senza innervosirsi, pensando solo al godersi lo spettacolo.

1. Case-alveare di Hong Kong (China)
Questo è sicuramente l’esempio più rappresentativo di urbanistica estrema con un ovvio risultato di claustrofobia. Una città super popolata in una superficie ridotta ha portato alla costruzione di queste case-alveare, fotografate dal tedesco Micheal Wolf. Non sono prodotto della fantasia di due menti visionarie come quelle di H. G. Wells o George Orwell, ma la realtà di una vita sviluppata in verticale per l’eccessiva densità urbana.

Hong-Kong

2. Tunnel of Love (Kleven, Ucrania)
Questa vecchia linea ferroviaria è ricoperta da un groviglio di piante che creano una surreale passeggiata di un paio di chilometri. Un consiglio: se sei allergico evita questa meta, perché la passeggiata ti sembrerà infinita.

Tunnel-of-Love-

3. Riserva naturale integrale Tsingy di Bemaraha (Madagascar)
Di nuovo l’azione di Madre Terra, questa volta in latitudini esotiche che ci mostrano paesaggi che sembrano irreali. Sono gli tsingy, formazioni rocciose calcaree che si innalzano come guglie sopra intricati passaggi, nei quali non arriva nemmeno la luce e è quasi impossibile muoversi. Uno spettacolo che nasconde pericoli e se non sei preparato può rivelarsi una esperienza abbastanza angosciante.

Reserva-natural-de-Tsingy-de-Bemaraha-

4. Canale di Corinto (Grecia)
I dati dicono: 21 metri di larghezza nella parte più stretta di questo storico canale, fu l’imperatore Nerone nel 67 d.C. a ordinarne la costruzione, anche se le opere terminarono alla fine del XIX secolo. Il canale collega il Golfo di Corinto con il Mar Egeo e separa il Peloponneso dal resto della Grecia. Sono sei chilometri di un’impressionante crociera, le navi di elevate dimensioni devono essere assistite da un appostita barca. Con attenzione, amico capitano, con attenzione…

Canal-de-Corinto

5. Rete europea di tunnel sotterranei dell’età della pietra
Di grotte e minuscoli passaggi sotterranei ce ne sono molti al mondo, però nessuno di essi è comparabile con questa recente scoperta. Si tratta di una rete di tunnel sotterranei che si estende per tutta l’Europa, dal nord della Scozia fino alla Turchia. Molti di essi non misurano più di 70 cm di larghezza, appena sufficienti affinché una persona dell’epoca potesse strisciare attraverso di essi.

Red-europea-de-t--neles-

6. Larung Gar (Tíbet, Cina)
Un esempio un po’ diverso da quello dell’affollamento della città di Hong Kong, però ugualmente scioccante. Contrariamente a quanto sembra, questa valle tibetana è stata vuota fino a quando nel 1980 il Dalai Lama fondò l’Istituto Shertar dedicato allo studio del Buddhismo. A partire da quel momento la zona si popolò di monaci che iniziarono questa costruzione di massiva. Il risultato è un poco opprimente, si, però oppressione con molti colori e molta pace interiore.

Larung-Gar-

7. Escalante National Monument & Slot Canyons (Utah)
Questo sistema di canyon rossastri si è scolpito durante il tempo, formando crepe quasi inaccessibili. Alcuni spazi sono tanto stretti quanto pericolosi, che possiamo rimanere intrappolati tra le sue pareti. Se non ci credete domandatelo allo scalatore Aron Ralston, che in seguito ad una caduta fu costretto ad amputarsi un braccio per liberarsi, il film ‘127 ore’ di Danny Boyle si basa proprio su questa storia.

Escalante-National-Monument-Slot-Canyons-2

8. Tunnel di Cu-Chi
Una delle più importanti attrazioni della città è questa rete di tunnel costruita durante la Guerra del Vietnam. I Viet Cong li utilizzavano come magazzino e luogo di difesa, ma anche per organizzare imboscate ai nemici. Anche qui, come in precedenza, la storia è un po’ triste, però la sensazione oppressiva di essere sottoterra è un’esperienza da provare. Il turismo è il turismo…

T--neles-de-Cu-Chi-

9. The Stone Forest (Yunnan, Cina)

Il bosco pietrificato non è fatto di alberi, bensì di rocce basaltiche che si innalzano dal basso verso l’alto. Se osserviamo le stalagmiti, sembrano bucare il cielo, un labirinto senza iguali che non devi perderti per nulla al mondo.

The-Stone-Forest

10. Parliament Street (Exeter, Inghilterra)

Per finire, una stranezza urbana. Quella che è considerata dagli inglesi come la strada più stretta del mondo, con i suoi 64 cm nel punto più delicato. Fu battezzata nel XIV secolo con il nome di Small St. . Un segreto tra di noi, in realtà la strada più stretta del mondo è in Germania, a Reutlingen, ma shhhh…Non ditelo agli inglesi.

Parliament-Street

Iscriviti a Turista Curioso!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?