I 10 SELFIE TURISTICI PIÙ PERICOLOSI E VERTIGINOSI

14 October, 2015 - Redacción

evi
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Questi autoscatti potevano essere mortali. La pazzia del selfie ci sta sfuggendo di mano, come possiamo vedere con questi dieci esempi temerari. C’è qualcosa di irrefrenabile che ci impedisce di pensare due volte prima di scattare in determinate situazioni. Davanti agli animali selvatici, in equilibrio in cima a un grattacielo, facendo letteralmente lo stupido… Questi sono alcuni dei selfie più estremi. Attenzione: fanno venire le vertigini.

 

1- @kirillOreshkin1: la stella del selfie vertiginoso
Kirill Oreshkin nei social network è la stella del selfie più vertiginoso, una modalità definita come “skywalking” o “rooftopper”. Questo giovane russo ha la mania di arrampicarsi sulle parti più alte dei grandi edifici, come i grattacieli della sua città natale, Mosca, o di città piene di grattacieli come Dubai o New York, per immortalare se stesso o i suoi amici. Non ha limiti. Per ora…

 

Kirill-Oreshkin

 

2- Top of the Rio de Janeiro
È stato molto discusso. Il proprietario della compagnia di viaggi Flash Pack, nonché fotografo-blogger Lee Thompson riuscì a fare il primo selfie proprio in cima al Cristo del Corcovado, la montagna di Rio. Fu durante la sua visita al Mondiale del Brasile, e la foto fatta dalla testa di pietra del Cristo Redentore ha già fatto la storia degli autoscatti.

 

Cristo-redentor

 

3- #BearSelfie
La gente è molto incosciente. C’è qualcosa di più pericoloso di un orso affamato? Be’, non sembra intimorire una massa di campeggiatori che da un po’ di tempo a questa parte si divertono un mondo a farsi selfie con orsi sullo sfondo. La ragazza della foto, una tale Miranda McKee, ha avuto il suo momento di gloria. Più di un incidente ha obbligato le autorità dei parchi nordamericani a prendere provvedimenti.

 

Osos

 

4- La sfida della scalata libera
Il britannico James Kingston è conosciuto per le sue temerarie acrobazie di scalata urbana. In realtà, questo free runner è un creativo che condivide nella rete contenuti audiovisivi ma, ovviamente, non sono contenuti qualsiasi, ma che sfidano ogni logica e persino la legge. L’arco di Wembley, i grattacieli di Dubai, le gru più alte del mondo… niente è troppo alto per lui.

 

James-Kingston

 

5- Il fotografo degli squali
Peter Verhoog è un fotografo acquatico olandese con l’hobby di farsi selfie sott’acqua, ma assieme a degli ospiti molto speciali: gli squali. La sua missione è dimostrare che non sono tanto terribili come li dipingono, ma noi preferiamo non seguire il suo esempio. Si sa mai che…

 

Tiburones

 

6- Ivan il Terribile
Un altro fotografo intrepido, giovane russo come Kirill, Ivan Kuznetsov ama apparire nelle foto dalle punte dei grattacieli di Mosca, Istambul o Shangai.

 

Ivan-Kuznetsov

 

7- Salto nel vuoto
Un’altra dei modi preferiti di farsi un autoscatto è quello dei salti. Questa lunga caduta da una scogliera e vicino ad una cascata non sembra promettere un ingresso in acqua troppo gentile. Infatti, presuppone un colpo tremendo. Non sappiamo se la ragazza ha potuto ripeterlo.

 

Salto

 

8- In equilibrio
Anche se non sembra, il fotografo d’azione e di avventura Travis Burke sa quello che fa. Tra le tante foto della natura, nelle quali l’individuo è al centro dell’attenzione, ogni tanto si azzarda a venire fuori anche lui. Come questa volta, mentre sta in equilibrio sopra le cascate Beaver Falls, vicino al Gran Canyon, in Arizona.

 

Equilibrio

 

9- In posa davanti al toro
È una delle azioni col cellulare in mano più criticate. I Sanfermines del 2014 fecero il giro del mondo per questa foto nella quale si vede un corridore che si sta facendo l’inquadratura più pericolosa possibile, con i corni di alcuni tori a pochi centimetri, in mezzo alla strada. Fu un trending topic, ma suscitò così tante polemiche che già si è deciso di multare questi tipi di foto pazze e irresponsabili.

 

Sanfermines

 

10- Il selfie dei selfie
Già che stiamo parlando di selfie in viaggio e ad alta quota, nessun autoscatto vale come quello che l’astronauta della NASA Mike Hopkins si fece durante il Capodanno del 2013. Inquadratura unica con la Terra sullo sfondo.

 

Astronauta

Iscriviti a Turista Curioso!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter