KOWLOON, IL MIRACOLO DELLA CITTA SENZA SOLE

3 May, 2016 - Redacción

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Kowloon è la città-fortezza cinese costruita nel X secolo.

Diventata una città senza luce e senza aria alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Occupata dai giapponesi durante la guerra, fu distrutta quasi interamente ed al termine del conflitto il governo cinese decise di occuparla ma gli abitanti di Hong Kong fecero in modo che ciò non accadesse, costruendo 500 case di legno sui resti dell’antica città.

kowloon_aerea

Nel 1950 i duemila abitanti iniziali erano già diventati 17 mila e le 500 abitazioni, circa 2500. Non si trattava di una situazione preoccupante se non fosse stato per la densità della popolazione, giunta a 650 mila abitanti per chilometro quadrato. Kowloon aveva una dimensione di 2,65 ettari, ovvero circa 26 mila metri quadri, pari a 5 campi da calcio.

La situazione peggiorò ulteriormente fino a quando, nel 1950 scoppiò un grave incendio e le case in legno furono sostituite, man mano, da veri e propri edifici in cemento armato, costruiti uno sopra l’altro. All’inizio degli anni ’80, a Kowloon vivevano 33 mila persone e la densità per chilometro quadrato era arrivata a 1.270.000 abitanti per Km2.

kowloon1_p

Inevitabile, poi, che col tempo si trasformasse nel luogo ideale per ogni tipo di attività illecita, dal gioco alla prostituzione al traffico di droga. Kowloon era una città priva di leggi e si trasformò, nel tempo, anche nel paradiso dei dentisti senza licenza.

Il 1987 fu l’anno del miracolo. La situazione era diventata ormai insostenibile, una vergogna per la Cina e per il Regno Unito. Le autorità di Hong Kong stanziarono 350 milioni i dollari per ricollocare gli abitanti (cosa che avvenne forzatamente tra il 1991 e il 1992).

kowloon1_parque_p

Nel 1993 le costruzioni precarie, costruite nei decenni precedenti, furono rase al suolo e la città fortezza di Kowloon oggi non esiste più. Il luogo oggi è a sede del Parco della città-fortezzà di Kowloon. Un’area verde, tranquilla e piena di sole, dove, per la gioia degli abitanti e dei turisti, è possibile ammirare i fenicotteri durante tutto l’anno.

Iscriviti a Turista Curioso!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?