LE 7 CITTA’ PIU’ BELLE DELLA POLONIA

22 October, 2016 - Redacción

Ti è piaciuto il nostro articolo?
LE 7 CITTA’ PIU’ BELLE DELLA POLONIA

Confinante con 7 diversi paesi, all’interno della Comunità Europea, la Polonia è un paese autentico ed accogliente con chi decide di visitarlo. E’ la patria di illustri personaggi come Copernico, Chopin, Marie-Curie Sklodowska ed ha anche dato i natali a Papa Giovanni Paolo II.

 

La storia della Polonia è vibrante ed estrema al tempo stesso. Fu letteralmente distrutta dopo la seconda Guerra Mondiale, vittima dell’occupazione nazista e degli orrori dello sterminio nel campo di concentramento di Aushwitz-Birkenau. Successivamente divenne paese satellite del comunismo sovietico.

 

Senza dubbio la Polonia è riuscita a mantenere una dignità nel tempo e ad infondere nei polacchi un carattere accogliente, convertito in un vero e proprio sigillo di qualità. In Polonia c’è molto da vedere. Dalle estese dune di sabbia di fronte al mar Baltico fino ai maestosi laghi delle regioni della Mazuria e della Pomerania, senza dimenticare l’imponente presenza dei Carpazi, nella zona sud del paese.

 

La nostra proposta turistica include 7 tra le più belle città del paese.

 

VARSAVIA: capitale del paese, la città di Varsavia è il vivo esempio della ricostruzione della Polonia. Scenario della storica ribellione del 1944 contro l’occupazione nazista, il centro della città, noto come ‘città vecchia’ è Patrimonio dell’Umanità e fu ricostruito quasi totalmente alla fine della seconda Guerra Mondiale. Per questo motivo merita una visita il monumento alla ribellione del ghetto di Varsavia. Ma non potete perdervi nemmeno una visita alla città nuova, il palazzo della cultura, il quartiere di Praga, il palazzo di Wilanow, il parco Lazienki o il moderno stadio nazionale di Varsavia.

 

varsovia

 

CRACOVIA: antica capitale del paese, la città di Cracovia è considerata da molti polacchi come il vero cuore della Polonia ed è la città più visitata. Nel caso di Cracovia le fermate obbligate si moltiplicano: il centro storico – anch’esso Patrimonio dell’Umanità – e la sua stupenda piazza del mercato, con il palazzo Reale, la torre del comune, il castello e la cattedrale di Wawel, il quartiere ebraico di Kazimierz e l’area di Podgorze, che accoglieva il ghetto e la fabbrica di Oskar Schindler, protagonista del film premio oscar di Steven Spielberg, ‘The Schindler’s List’.

 

cracovia

 

DANZICA: è la città portuale più grande della Polonia. L’antica città di Danzig, dal nome tedesco, forma parte della Trojmiasto (Tripla Città),la denominazione comune divenuta ufficiale dal 28 marzo 2007 data all’agglomerato urbano costituito dalle città di Danzica, Gdynia e Sopot, sul Mar Baltico. Possiamo cominciare a percorrerla dalla statua di Nettuno, simbolo della città, situata vicino al comune e, da lì, farci incantare dal centro storico. La strada reale parte dall’incrocio della via Duga con la via Bogustawskiego e arriva fino al porto, perpendicolare alla Moldava. Tra gli altri luoghi, da non perdere c’è il museo dell’ambra, la chiesa di Santa Maria ed i cantieri navali dove Lec Walesa, leader del sindacato Solidarnosc, lavorava come elettricista e dove cominciò la caduta del comunismo.

 

gdansk

 

WROCLAW: è una delle città più belle della Polonia. Situata a sud ovest del paese e bagnata dal fiume Oder, Wroclaw ha 700 anni di storia come città tedesca. Capitale della Bassa Slesia, divenne polacca nel 1945, frutto della Conferenza di Postdam, che mise fine alla Seconda Guerra Mondiale e dichiarò ufficialmente decaduta la Germania di Hitler. Con questo bagaglio storico, la città è irresistibile per i turisti che visitano la Piazza del Mercato o Rynek, nel centro della città medievale, in cui si trovano anche l’edificio del Comune, la chiesa di Santa Isabella e la piazza Sal, dove troviamo l’edificio dell’antica Borsa. Altra tappa obbligata è l’edificio dell’Università, costruito nel secolo XVIII durante il dominio prussiano. Il famoso ponte Most Tumski, invece, collega l’Isola di Sabbia, sul fiume Oder, con la cattedrale di San Giovanni Battista.

 

wraclow-mercado

 

POZNAN: è il luogo in cui è nato lo stato polacco nel secolo X quando il duca Mieszko I elesse questa città come una delle capitali del suo ducato. Oggi Poznan è un piccolo centro commerciale e sede di diverse fiere e congressi ma anche una città con un marcato carattere culturale ed accademico e le sue chiese e castelli sono alcuni dei luoghi più rappresentativi della città.

 

poznan

 

LODZ: compete con Cracovia per il secondo posto tra le città con maggior popolazione della Polonia, a molta distanza (circa 1 milione di abitanti) da Varsavia. Lodz è una città industriale che non si fa notare come le altre ma ha le sue peculiarità grazie agli edifici in stile Art Nouveau, i suoi musei, il parco Lagiewriki o la via Piotrkowska, una delle strade commerciali più lunghe del mondo.

 

lodz

 

LUBLINO: la Porta di Cracovia è il simbolo dell’accogliente città di Lublino e l’ultimo vestigio della muraglia che proteggeva la città nel secolo XIV. La cattedrale, il castello e la sua piazza, l’antico e il nuovo comune, la porta Grodzka e la piazza del mercato con il tribunale reale, sono tra i luoghi più rappresentativi di Lublino, l’ultima delle 7 città più belle della Polonia che abbiamo percorso in questo articolo.

 

lublin

 

Iscriviti a Turista Curioso!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?