Albe meravigliose dal mondo #4 Nel mezzo del deserto, Merzouga, Marocco

28 June, 2017 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?

La sera passata ad ascoltare indovini berberi e a guardare uno dei più bei cieli stellati esistenti sul pianeta, coccolati dal caldo della sabbia scaldata tutto il giorno dall’incandescente sole marocchino, non può che portare ad un sonno pieno di sogni meravigliosi, nonostante le rigide temperature che raggiunge lo stesso deserto che fino a poche ore prima ci bruciava le cervella colpendoci come un bambino che brucia le formiche con la lente di ingrandimento.

E se pensavamo di aver visto madre natura esprimersi nei suoi migliori balletti, non avevamo ancora minimamente l’idea di cosa ci aspettasse la mattina seguente.

Il cielo è ancora scuro, quando all’improvviso sentiamo dei battiti di mani che ci tirano via dai nostri sogni fatti di beduini e storie da mille e una notte.
Quei battiti sono dei berberi. le nostre guide in questo viaggio dalle tre “S”. Sole. Sabbia. Stelle.

Con difficoltà ci alziamo e beviamo un tè alla menta, dopodiché saliamo sugli scomodissimi cammelli per fare ritorno verso Merzouga.

Piano piano il sole inizia a dar colore alla sabbia bruna, schiarendola sempre di più fino a quando. Dietro una infinita duna sorge il sole, creando una esplosione di colore nel panorama.

Tutto inizia a prendere un colore infuocato.

La sabbia che prima era fredda e nera, ora si è trasformata in un arancione lava e inizia a scaldarsi.
Passarci le mani dentro è una sensazione di calma e “voluttà”, che neanche il miglior Matisse riuscirebbe a trasmettere a qualcuno che non l’ha mai provata.

Poi, per magia, appare un berbero che cammina silenzioso su una duna in lontananza. Anche lui sta facendo ritorno a Merzouga, ma dalla bellezza del momento, sembra un miraggio dato da una vista fin troppo meravigliata in questi giorni.

Nel frattempo il sole continua la sua salita al cielo, e noi continuiamo la nostra distruggente passeggiata a bordo dei cammelli che si conclude una mezz’oretta dopo in una casetta alle porte della città, dove troviamo ad aspettarci, docce calde e un’abbondante colazione marocchina.

I nostri occhi e le nostre anime sono piene di sensazioni ed emozioni, ora è arrivato il momento di riempire anche lo stomaco, per concludere al meglio un’alba indimenticabile.

100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?