Animal Lovers, l’agricoltore africano che porta l’acqua agli animali selvatici

22 aprile 2019 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Animal Lovers, l’agricoltore africano che porta l’acqua agli animali selvatici

100317-turista

In Kenya, dove la natura ed il regno animale trovano la loro massima espressione, vive un coraggioso agricoltore africano che si pone al servizio degli animali selvatici rifornendoli di acqua ogni settimana.

L’angelo dello Tsavo National Park

Animal Lovers, l'agricoltore africano che porta l'acqua agli animali selvatici

Il Kenya  è un paese ricchissimo di riserve e parchi, il maggiore dei quali è il Tsavo National Park: è all’interno di questa spettacolare area naturalistica che avrete la possibilità di conoscere Patrick Kilonzo Mwalua, chiamato amabilmente l’angelo dell’acqua.

Il motivo di questo soprannome  sta nel fatto che almeno quattro volte alla settimana Patrick, con il suo furgoncino-cisterna noleggiato, porta acqua ad una pozza per permettere agli animali di abbeverarsi. Non sottovalutate il suo apporto in quanto i migliaia di litri di acqua trasportati consentono a zebre, ippopotami e bufali di superare indenni periodi  di siccità  come quello tremendo del 2009: pensate che in quell’anno sono morti circa il 40% degli animali del parco proprio per la mancanza del bene più prezioso, l’acqua.

L’agricoltore africano è ormai diventato un amico degli animali selvatici che addirittura vanno incontro a Mwalua, riconoscenti per l’aiuto dell’agricoltore. Certamente quest’attività dell’uomo ha un costo e per tale motivo Mwalua ha dato il via alla raccolta di fondi Tsavo Volunteer, alla quale potete partecipare sul sito Gofoundme: raccogliendo almeno 300.000 dollari si potrà garantire acqua sufficiente agli animali della Savana per un lungo periodo di tempo, con tanto di acquisto di un’autocisterna e della costruzione di un altro abbeveratoio.

Alla scoperta dello Tsavo National Park

Come precedentemente accennato, Patrick Kilonzo Mwalua opera a favore degli animali all’interno del Tsavo National Park, la cui estensione è pari a quella della regione italiana dell’Emilia Romagna. Sorge al confine con la Tanzania e vi affascinerà con i suoi variegati paesaggi che spaziano dalle alture vulcaniche al corso del fiume Galana fino alle pozze frequentate dagli animali più selvatici d’Africa quali ghepardi, leopardi ma soprattutto i leoni senza criniera, accompagnati dalla leggenda di essere mangiatori di uomini.

Animal Lovers, l'agricoltore africano che porta l'acqua agli animali selvatici

Affidatevi alle guide esperte per visitare il cuore del parco che, tra spazi immensi, cieli azzurri e terra rossa, suscita quel celebre mal d’Africa da molti descritto. Tra i luoghi più belli e suggestivi del parco c’è l’altopiano di Yatta, con la più lunga colata magmatica al mondo ed il Ngulia Rhino Sanctuary sita alle falde delle Ngulia Hills, habitat dei rinoceronti neri che per anni sono stati letteralmente decimati dalla furiosa attività di bracconaggio avvenuta in passato. 100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter