Come aprire un’agenzia viaggi? Semplice, seguendo questi consigli

9 aprile 2018 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Viaggiare è diventata una pratica alla quale molti difficilmente rinunciano. Se desiderate sapere come aprire un’agenzia viaggi e far diventare la vostra passione un vero e proprio lavoro, seguite i nostri consigli… non ve ne pentirete!

Responsabilità e competenze dell’agente di viaggio

Come aprire un'agenzia viaggi?

Che sia una sede fisica oppure online, aprire un’agenzia viaggi è divenuto il sogno di tanti appassionati che desiderano farla diventare la loro professione. In Italia il settore del turismo non ha risentito della crisi economica risultando un compartimento trainante e sempre in crescita; inoltre il mercato non è ancora completamente saturo, per cui aprire un’agenzia viaggi risulta essere un’ottima scelta ed una buona opportunità imprenditoriale.

Per aprire un’agenzia viaggi è necessario innanzitutto avere un’ottima conoscenza di ciò che si andrà a vendere in quanto coloro che si rivolgono ad un’agenzia esigono informazioni precise e dettagliate. Proprio per questo è importantissimo essere sempre aggiornati su ogni aspetto, sia burocratico che in merito alle offerte turistiche.

Le competenze giuste inoltre servono anche a battere la concorrenza e a scegliere fornitori in grado di farci ottenere le migliori condizioni di viaggio. In fondo ciò che fa prediligere al cliente un’agenzia tradizionale, è il fatto di potersi affidare a persone professionali ed esperte che forniscano le giuste informazioni e seguano costantemente l’organizzazione del viaggio.

Come aprire un’agenzia viaggi

Se volete conoscere come aprire un’agenzia viaggi, sappiate che le strade percorribili sono due: quella del franchising oppure quella dell’agenzia privata. La prima è la più semplice in quanto, mediante il versamento di una somma di denaro, vi viene fornito tutto il materiale per avviare la vostra attività.

Nel momento in cui si opta per questa scelta, è però necessario considerare che per arrivare a pareggiare il denaro investito occorre molto tempo. Inoltre, se un giorno l’azienda per la quale lavorate dovesse decidere di recedere dal contratto, voi vi trovereste improvvisamente senza lavoro. La seconda opzione è un po’ più complicata ma certamente più soddisfacente.

Innanzitutto è necessario trovare un locale facilmente agibile e in una zona adatta. Il luogo infatti è molto importante in quanto non deve essere troppo isolato ma trovarsi in un’area di passaggio molto frequentata; inoltre è bene osservare che non vi siano concorrenti nelle vicinanze.

Successivamente è necessario trovare un abile e preparato direttore tecnico da assumere, allacciare delle linee telefoniche ad alto traffico e stipulare un’assicurazione e fare una fideiussione. Dopo ciò potrete finalmente chiedere l’autorizzazione alla Provincia per aprire la vostra attività. Anche in questo caso pareggiare il vostro investimento richiederà alcuni anni, ma ne varrà la pena visto che poi vedrete fruttare i vostri sacrifici.100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter