CouchSourfing: viaggiare stando a casa

13 September, 2017 - Redazione

Senza-titolo-3
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Quando si parla di viaggi al giorno d’oggi è facile sbizzarrirsi con la fantasia: si possono compiere interi giri del mondo in aereo, in bici, in nave e perfino a piedi. Ultimamente però sta prendendo piede un nuovo tipo di viaggio, molto più profondo e meno ‘materiale’ delle modalità a cui siamo soliti pensare.

Un’esperienza del tutto diversa e rivoluzionaria
E se qualcuno ti dicesse che non serve uscire di casa per compiere dei viaggi sensazionali e imparare da altre culture? Impossibile risponderesti; eppure questo modo di viaggiare e imparare esiste, il suo nome è couchsurfing (la sua traduzione letterale è ‘fare surf sul divano’). Se ancora non sei convinto leggi bene quanto segue, questo nuovo tipo di esperienza potrebbe essere una svolta per la tua vita e il tuo approccio nell’apprendere e nel relazionarti con un mondo tutto da scoprire.

La condivisione è tutto
Alla base di questa nuova esperienza infatti vi è la condivisione. Di cosa? Prima di tutto è necessario mettere a disposizione la propria casa ai viaggiatori: aprendo la vostra porta potrete accogliere non solo delle persone in viaggio che hanno bisogno di ospitalità, ma anche tutto il loro bagaglio culturale e di esperienze che portano con se; da ricordare che questo è uno dei più preziosi tesori che ci è dato di avere, ed è il caso di trattarlo con cura.
Scoprirai fin da subito che ospitare un viaggiatore non significa solamente fargli un favore, perché cedergli un letto e dargli qualche indicazione non potrà mai eguagliare il regalo che riceverai: racconti ed esperienze di luoghi lontani e magari mai visti, nuove culture tutte da scoprire attraverso gli occhi e la memoria del tuo ospite.

Imparare ascoltando le esperienza degli altri
Capito quindi perché si chiama couchsurfing? Mentre te ne stai seduto sul tuo divano puoi ascoltare e condividere dei ricordi di viaggio ai quali non hai partecipato direttamente, ma che dal momento in cui ti vengono narrati, iniziano a far parte del tuo bagaglio culturale e nessuno potrà mai cancellarlo.
Spesso molte persone rinunciano alla possibilità di viaggiare a causa di impedimenti e ostacoli; con il couchsurfing non ci saranno più scuse e nemmeno più barriere: tutta la conoscenza e l’esperienza che desideri saranno a portata di mano una volta ospitato un viaggiatore.


Arricchirsi senza ottenere soldi in cambio
Parliamo un momento di un argomento che preme a molti ma che per questo caso va totalmente messo da parte: il compenso. Aprire la tua casa per ospitare qualcuno, quando si parla di couch surfing, deve essere fatto totalmente senza scopo di guadagno; quello che viene condiviso infatti va oltre i soldi e non può certamente essere comprato: la libertà di viaggiare e vivere sempre nuove esperienze.

100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?