Scrivere una guida turistica della città: 10 cose da non dimenticare

1 dicembre 2017 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Ogni città piccola o grande che sia, nasconde bellezze architettoniche, artistiche o naturali che vale la pena visitare almeno una volta nella vita. Fare i turisti è semplice ma se, invece, il nostro compito fosse scrivere una guida turistica dei  luoghi di interesse di una città – anche della nostra che dovremmo conoscere bene – quali dettagli e suggerimenti non dovremmo sicuramente dimenticare?

In questo curioso articolo vi suggeriamo come scrivere una guida turistica della città, segnalandovi su quali argomenti soffermarvi e cosa invece ignorare senza problemi.

Come arrivare?

Se mai vi capitasse di scrivere una guida turistica, inserite sempre le indicazioni stradali precise per raggiungere la città, dando i riferimenti dei parcheggi, gratuiti o a pagamento, in cui lasciare l’auto. Offrite sempre anche le informazioni dettagliate sui mezzi pubblici più comodi (treni, autobus, aeroporti) per arrivare a destinazione.

 

Come muoversi in città

Ogni città ha la sua rete di autobus, tram o metropolitana. Indicate chiaramente la più adatta e la più comoda per seguire il percorso turistico che descrivete nella guida.

Agevolazioni per i turisti

Biglietto unico per l’intera giornata, biglietto family con cui far viaggiare gratis i bambini sui mezzi pubblici, card turistica che permette di entrare in più luoghi (musei, palazzi, chiese) a un prezzo vantaggioso, eventuale servizio di noleggio bici. Per scrivere una guida turistica queste sono informazioni da non dimenticare.

Eventi per bambini

Chi si sposta con la famiglia è sicuramente interessato a qualcosa che coinvolga anche i più piccoli. Specificate se nella vostra città ci sono mostre o musei rivolti ai bambini, monumenti con attività pensate per i più piccoli, laboratori creativi, letture di fiabe o eventuali parchi di divertimento.

Eventi, spettacoli e rassegne

Se nella vostra città si tengono degli eventi particolari (mostre, concerti, festival), spiegate dettagliatamente di cosa si tratta, il periodo in cui si svolgono e come procurarsi i biglietti per parteciparvi.

Quand’è la festa patronale?

Spesso nel giorno del santo Patrono viene organizzato un mercato, una fiera, un palio, una rievocazione storica o altra manifestazione culturale. Descrivete bene cosa avviene nella vostra città, in quale punto cittadino verrà allestito l’evento e le date interessate dalla manifestazione.

Fiere e mercati

I mercati locali possono essere un modo per conoscere lo spirito di una città. Specificate se il mercato è fisso o settimanale, precisando luogo, date e orari in cui è visitabile.

Scrivere una guida turistica menzionando locali e ristoranti “tipici”

Dove mangiare, dove prendere un aperitivo, dove fare una pausa ristoratrice. Elencate i locali più tipici indicandone le caratteristiche, la fascia di prezzo e, naturalmente, l’indirizzo.

Alberghi, pensioni e B&B

Strutture ricettive offerte dalla vostra città, divise per tipologia, con descrizione delle caratteristiche, della fascia di prezzo e di una valutazione obiettiva dei servizi offerti.

scrivere una guida turistica

Monumenti e altri luoghi di interesse

Non può mancare, naturalmente, una descrizione di cosa vedere. Monumenti principali, piazze e palazzi, chiese e cattedrali, rocche e castelli, musei e biblioteche. Ma anche parchi, laghi, oasi naturali, spiagge e piccoli centri o borghi storici nelle vicinanze.

100317-turista

« »
Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter