Tiébélé: dove l’arte si è ritagliata un ruolo singolare da protagonista.

21 July, 2016 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Un villaggio unico nel suo genere, nel cuore del Burkina Faso, dove le case sono decorate in maniera spettacolare e protette da strette porte di accesso.

0b5fcf530c3700ac77cb104596a20148

Tiébélé è un villaggio della provincia di Hahouri, in Burkina Faso, abitato da oltre 60 mila persone di etnia Kassena, una tra le più antiche della regione. Si trova in una zona non particolarmente turistica, ai piedi di una collina nell’Africa occidentale ma è un luogo unico, dominato dall’arte geometrica e dalle decorazioni più particolari. Il villaggio è strutturato in forma circolare ed è caratterizzato da una serie di edifici in terra cruda, detti sonron, e da mura difensive a protezione dell’area. Tutti gli edifici, all’interno della muraglia, hanno forme addolcite e sono dotati di poche finestre e mura particolarmente spesse, affinché gli abitanti possano proteggersi dal caldo. Ma il vero elemento caratterizzante sono le decorazioni geometriche che li caratterizzano, una forma d’arte realizzata esclusivamente dalle donne sposate del villaggio e con una chiara funzione apotropaica e scaramantica. Un tripudio di decorazioni realizzate, dopo la stagione delle piogge, grazie all’utilizzo di pietre annerite sul fuoco e speciali tinte naturali.

hqdefault

Gli abitanti nobili di etnia Kassena si insediarono in quest’area nel XV secolo e fondarono questa specie di città reale dall’aspetto unico ed originale, dotata di mausolei, abitazioni e cortili decorati in maniera unica con argilla di colore rosso. In alcuni casi le decorazioni riprendono scene di vita quotidiana ed animali tipici, in altri l’aspetto artistico è caratterizzato da linee geometriche molto nette. Agli abitanti è severamente vietato indossare abiti di colore rosso, privilegio riservato ai reali locali, che vivono nell’abitazione più piccola del villaggio, dove la popolazione ha modo di proteggerli in maniera adeguata.

3376615692_b6699fcabd_z

Ma gli edifici trasformati in opere d’arte non sono tutto in questo villaggio. L’area è dotata di un solo accesso, caratterizzato da un lungo corridoio che porta ad un cortile centrale, protetto da un accesso molto piccolo, da attraversare carponi, attraversando una ridottissima porta. Impossibile quindi accedere al cuore della località senza essere notati ed eventualmente attaccati in caso di necessità. Quale modo migliore per proteggersi e per proteggere il proprio sovrano, garantendo al meglio la sua incolumità.

burkina faso 290

Il momento migliore per visitare Tiébélé, se avete modo di recarvi in Burkina Faso, è tra ottobre e maggio, dopo la stagione delle piogge. In questo periodo avrete modo di vedere le donne locali realizzare queste splendide opere d’arte.

a334b2f18f27b464327550aad81405e6
100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?