Viaggiare nel tempo? A Salisburgo un hotel permette di farlo

29 Marzo 2020 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?

100317-turista

Se amate le atmosfere retrò e desiderate soggiornare in un luogo dove il tempo pare essersi fermato, considerate un soggiorno presso l’Hotel Goldener Hirsch di Salisbiurgo.

L’Hotel Goldener Hirsch: un viaggio indietro nel tempo
L’Hotel Goldener Hirsch sorge nel cuore dell’Altstadt, centro storico di Salisburgo, splendida cittadina austriaca a circa 300km dalla capitale Vienna e l’edificio in stile romanico che lo accoglie risale al lontano 1407.
Appena entrerete nell’Hotel sarete catapultati indietro nel tempo, tra preziosi pezzi di artigianato, legni, arcate, marmi, dettagli realizzati in pelle e persino interruttori tipicamente anni 50.
La Reception che vi accoglie è un bancone in massiccio legno scuro con alle spalle una bacheca con appese le chiavi dorate delle camere.
Attraversando i tortuosi corridoi, scorgerete decori alquanto antichi come corna di cervo o teste di stambecchi, esposti come trofei.
Le suites e le camere sono ampie, luminose ed arredate con eleganza: in tutte ci sono pavimenti in legno, foto d’epoca in bianco e nero e quadri alle pareti, letti king size coperti da soffici piumoni e telefoni in vecchio stile: vi ritroverete non a digitare il numero ma a far ruotare la rotella per richiedere qualcosa alla reception.
Godetevi ogni angolo dell’elegante Hotel Goldener Hirsch, comprese le aree comuni come la biblioteca, i salotti vintage impreziositi da caminetti, il bar in stile Overlook Hotel proprio del romanzo “Shining”, il Wine Cabinet e il Greebn Salon.

Dall’Hotel alle bellezze di Salisburgo
Il soggiorno all’interno dell’Hotel Goldener Hirsch permette non solo di godere dei comfort di una struttura d’altri tempi, ma anche di visitare il notevole patrimonio storico e artistico di Salisburgo. L’albergo stesso si affaccia infatti su una delle più belle strade di Salisburgo ovvero la Getreidegasse. Qui, tra insegne in ferro battuto ed eleganti edifici, sorge non solo l’albergo ma anche la casa natale di Wolfgang Amadeus Mozart, al quale sono dedicate le Mozartkugeln, gustosissime praline realizzate con pistacchio, cioccolato e marzapane.
Visitate in particolare la Fortezza di Hohensalzburg con le sue barocche Camere dei Principi e i camminamenti di ronda che regalano splendidi panorami sulla città. Da non perdere il Duomo con il il trecentesco fonte battesimale dove Mozart fu battezzato e il Monastero di Nonnberg fondato nel lontano 714 e legato alla figura di Maria Augusta Kutschera, postulante che ispirò la commedia “Tutti Insieme Appassionatamente”.

100317-turista

« »
Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter