SUBACQUEI… SI NASCE! (PARTE OTTAVA)

31 March, 2016 - Redacción

turista
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Luciano ed io eravamo molto determinati e, dopo un cenno d’intesa, finimmo di preparare l’equipaggiamento, sedendoci poi sul bordo della vasca, in attesa del fatidico via…che sembrava non arrivare mai. Fino a quando, finalmente, il comando arrivò. ‘Pronti, via!’…un ultimo sguardo reciproco attraverso la maschera e poi cominciammo l’esercizio.

foto_sub_011

Luciano ed io, come previsto, tenevamo la bombola in mezzo a noi con una mano e con l’altra impugnavamo l’erogatore, passandocelo in maniera costante per rifornirci di aria continuando a pinneggiare lungo la vasca. Di colpo però, Luciano, giunti a metà vasca, cominciò ad effettuare diversi atti respiratori consecutivi, spiazzandomi e riducendo la mia possibilità di respirare correttamente. Era ormai in preda ad una ‘fame d’aria’ incontrollata e la situazione si fece critica.

 

Mancavano pochi metri al termine dell’esercizio e l’idea di abbandonare all’ultimo non mi piaceva; sentivo il mio diaframma pulsare per la mancanza d’aria e decisi di aumentare la velocità e l’intensità dei miei movimenti, trascinandomi dietro il mio compagno ormai in preda al panico. Giunti finalmente al termine della vasca, Luciano si rese conto che l’esercizio stava volgendo al termine e si tranquillizzò, passandomi nuovamente l’erogatore e respirando in maniera più regolare. Mancava veramente poco al termine, e in pochi secondi saremmo riemersi, concludendo l’esercizio.

foto_sub_003

La prima parola che Luciano pronunciò, appena emerso fu’ scusami’. Ma era troppo bello, in quel momento, poter assaporare l’aria a pieni polmoni e guardandolo, in silenzio, gli sorrisi. Pinneggiando lentamente tornammo al punto di partenza, verso l’istruttore. Alla sua destra, Paolo e Gabriele erano ancora mesti, per non aver portato a termine la loro prova. Di fianco a loro, invece, Stefano e Fabio, si compiacevano del loro risultato.

 

Giunti a bordo vasca, l’istruttore, con tono deciso e critico ci disse di uscire dall’acqua. Di lì a poco, anche se non lo sapevamo ancora, ci avrebbe ripresi….

Scopri di più

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter