Il Cammino dei Briganti, il sentiero tra Abruzzo e Lazio

13 settembre 2018 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Il Cammino dei Briganti, il sentiero tra Abruzzo e Lazio

Avete mai sentito parlare del cammino dei Briganti? Un affascinante sentiero tra il Lazio e l’Abruzzo che in un passato non troppo lontano veniva frequentato da briganti in ritirata magari dopo aver messo a segno un colpo. Vi va di ripercorrerlo insieme?

Il cammino dei Briganti, 100 km tra leggende, cultura e tradizioni

100 km di storia, leggende e di epici racconti ma anche di cultura, arte, natura e tradizioni. È questo in estrema sintesi il cammino dei Briganti. Un sentiero che congiunge la regione Lazio  all’Abruzzo  e che un tempo veniva utilizzato dai Briganti per mettersi al riparo dai rastrellamenti delle forze dell’ordine costantemente alla loro ricerca.

In particolare, si parte dal piccolo centro di Sante Marie, ubicato nella provincia di L’Aquila in un contesto naturalistico di particolare rilevanza vista la presenza degli Appennini, e si fa ritorno attraversando borghi medievali e montagne che oscillano tra gli 800 ed i 1300 metri sul livello del mare.

Dal Monte Velino alla Val de Varri

Per percorrere il cammino dei Briganti è necessaria un’intera settimana da trascorrere tra boschi e piccoli borghi in un’atmosfera che riporta all’Ottocento, prima dell’unificazione del Regno d’Italia. Un tempo in cui leggendari Briganti come la Banda di Cartore, dovevano fare i conti da una parte con le guardie dello Stato Pontificio e dall’altra con quelle del regno Borbonico.

Da un punto di vista prettamente geografico il cammino dei Briganti vi permetterà di ammirare paesaggi naturalistici decisamente appaganti attraversando la Val de Varri, nel comune di Pescorocchiano nella provincia di Rieti, la Valle del Salto sempre presente nelle provincia di Rieti e di circumnavigare il Monte Velino a pochi chilometri da L’Aquila.

Sette giorni anche a dorso di un asino

Il Cammino dei Briganti, il sentiero tra Abruzzo e Lazio

Vi siete già fatti trasportare dalla vostra mente immaginando come potrebbe essere una avventurosa settimana lungo il cammino dei Briganti? Molto bene, anche perchè dal 2017 questo percorso è stato aperto al pubblico permettendo per l’appunto di godere di sette meravigliose tappe giornaliere.

Tra l’altro, si tratta di un’avventura anche all’insegna della buona cucina grazie ai tanti punti di ristoro dislocati lungo tutto il territorio sul conto dei quali potete saperne di più visitando il sito ufficiale del cammino dei Briganti.

L’avventura parte da Sante Marie per attraversare nell’ordine Santo Stefano, Valdevarri, Poggiovalle, Nesce, Villerose, Spedino, Cartore, il lago della Duchessa, Rosciolo, Magliano de Marsi, Casale le Crete per poi far ritorno a Sante Marie.

Se vi state chiedendo in quale periodo dell’anno è aperto al pubblico il cammino dei Briganti, beh lo è tutto l’anno. Infine, da ricordare come l’intero percorso possa essere completato sia in sella a una mountain bike che in groppa ad un asino.

100317-turista

0 Comments

Lascia un commento

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter