Istanbul, alla scoperta dell’affascinante città sul Bosforo

14 aprile 2019 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Istanbul, alla scoperta dell’affascinante città sul Bosforo

È stata chiamata Bisanzio, Costantinopoli e oggi Istanbul: il fascino e la bellezza di questa città sul Bosforo, incastonata tra l’Europa e l’Asia, è però rimasto intatto nei secoli. Questa città racchiude tratti storici ed architettonici delle varie dominazioni. Un gioiello sicuramente da visitare.

Istanbul, alla scoperta dell'affascinante città sul Bosforo

I simboli di Istanbul

Il quartiere Sultanahmet è il cuore storico di Istanbul ed è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO: simbolo di questa antica bellezza è l’omonima piazza Sultanahmet Meydani sulla quale si affaccia la Basilica di Santa Sofia, grande esempio di arte bizantina e voluta da Giustiniano nel 537.

L’interno vi rivelerà un tripudio ori, pietre preziose, marmi policromi e mosaici del X secolo. In essa potete scorgere segni delle sue passate destinazioni, dalla pianta basilicale al pulpito minbar per le prediche dell’imam: oggi è un museo, ma in passato è stata una basilica e poi una moschea.

Uscite dalla chiesa e dirigetevi alla vicinissima moschea del Sultano Ahmet detta “la moschea blu”; il perché lo capirete presto: entrandovi ammirerete le ventuno mila piastrelle turchesi che rivestono gli interni. L’effetto è maggiormente suggestivo grazie alla soffusa luce proveniente dalla 260 finestre.

Assieme alla suddetta basilica, il simbolo di Istanbul  è il Palazzo Topkapı risalente al 1453, dimora di ventisei sultani e affacciato maestoso sul Bosforo. Visitate le sue corti, i giardini di rose e tulipani, l’harem dove vi si ritrovavano i figli e tutte le donne legate al sovrano fino alla sala del tesoro, con esposte armi e gioielli della corona.

L’anima autentica di Istanbul

Non lontano dalla Basilica di Santa Sofia sorge la Cisterna Basilica, anch’essa frutto del volere di Giustiniano che decise di convertire in cisterna una chiesa. Scendete le scale e vi ritroverete in un ambiente quasi surreale, col pavimento ricoperto di acqua che riflette le 336 colonne illuminate da torce.

Istanbul, alla scoperta dell'affascinante città sul Bosforo

Camminerete su passerelle di legno fino a raggiungere due teste di Medusa, una capovolta e l’altra posta orizzontalmente, di probabile significato apotropaico.

Se avete l’occasione di fare una crociera sul Bosforo, avrete la possibilità di notare sullo skyline un altro monumento svettante con il tetto conico: la torre di Galata, eretta dai coloni liguri a difesa della città. Salite in cima dopo il tramonto sera, quando la voce dei muezzin si propaga su tutta la città, sarà un’esperienza veramente indimenticabile.

Istanbul, alla scoperta dell'affascinante città sul Bosforo

Per respirare la vera anima turca, immergetevi nei colori e nei profumi del Gran Bazar, nato ai tempi di Maometto il Conquistatore: contrattate per acquistare lampade, gioielli, tappeti e fini ceramiche. Se amate le spezie, dirigetevi verso il Misir Carsisi, nato nel 1663 a due passi dal Ponte di Galata: cercate il Jasmine Tè che, a contatto con l’acqua, si trasforma in fiore. 100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter