Parigi e il cioccolato, alla scoperta della più antica cioccolateria

10 maggio 2019 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Parigi e il cioccolato, alla scoperta della più antica cioccolateria

100317-turista

Parigi e il cioccolato, alla scoperta della più antica cioccolateria

Il binomio Parigi e cioccolato è noto a coloro che amano la capitale francese non solo per i suoi monumenti ma anche per la sua tradizione dolciaria: tra le sue pittoresche vie sopravvive A la Mère de Famille, la più antica cioccolateria di Parigi.

Cenni storici

L’introduzione del cioccolato in Francia lo si deve agli ebrei portoghesi che, nel 1609, fuggirono dalla Santa Inquisizione spagnola per rifugiarsi a Saint Esprit, oggi quartiere di Bayonne. Essi cominciarono a lavorare il cioccolato arrivando con le loro leccornie fino alle corti di Francia, conquistando i palati di personaggi quali Luigi XIII, Luigi XIV, Madame Du Barry e perfino la regina Maria Antonietta.

Parigi e il cioccolato, alla scoperta della più antica cioccolateria

Fu nel 1761 che Pierre-Jean Bernard, originario di Coulommiers, inaugurò una drogheria al 35 Rue du Faubourg Montmartre, trasformandosi ben presto in una cioccolateria col nome di Maison Bernard. L’azienda crebbe sempre di più nel tempo, superando diverse gestioni tra le quali quella della moglie del Bernard, Marie Adélaide Bridault che nel 1807 succedette al marito defunto, dando al negozio l’odierno nome di A la Mère de Famille, vale a dire “Madre di famiglia”.

Dal 2000 la cioccolateria è di proprietà dei Dolfi grazie ai quali sono nati più punti vendita sparsi in tutta Parigi: recandovi oggi davanti a questa piccola fabbrica di cioccolato potrete ammirare, tra palazzi liberty e passages couverts, la facciata originale del XVIII secolo.

Alla scoperta de A la Mère de Famille

Parigi e il cioccolato, alla scoperta della più antica cioccolateria

Entrando nella cioccolateria più antica di Parigi respirerete l’atmosfera della Belle Époque con bellissimi pavimenti mosaicati, eleganti paralumi, cassettiere e scaffali in legno ricolmi di dolci ed invitanti barattoli.

Non solo l’estetica della cioccolateria ha conservato l’aria retrò, ma anche le ricette sono rimaste praticamente intatte nel tempo: macarons, madeleine, caramelle, creme spalmabili, Calissons, praline variegate e le celebri Folies de l’Ecureuil.

 

Certamente alcune di queste golosità avranno soddisfatto i palati delle più affezionate clienti della cioccolateria, vale a dire le ballerine del vicino teatro Folies Bergère, pezzo della storia di Parigi dove si sono esibiti tra gli altri Charlie Chaplin e Fernandel.

Oltre a lasciarvi catturare dalle vezzose confezioni nel tipico stile parigino, non mancate di gustare il gelato a base di frutta fresca avviandovi verso il vicino Museo delle Cere Grévin: in questo antico spazio museale, sito nel cuore dell’elegante quartiere Operà, potrete ammirare quattrocento statue di cere raffiguranti celebrità come Luigi XIV e la Regina Elisabetta, contemplando poi la novecentesca Sala degli Specchi.

100317-turista

0 Comments

Lascia un commento

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter