Portogallo, antichi monasteri trasformati in sfarzosi hotel

15 maggio 2018 - Redazione

Portogallo, antichi monasteri trasformati in sfarzosi hotel
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Portogallo, antichi monasteri trasformati in sfarzosi hotel

Per favorire l’aumento del turismo molti antichi monasteri in Portogallo sono stati trasformati in favolosi hotel di lusso. In tal modo, soggiornare nel paese è diventata un’esperienza unica, ricca di magnificenza, eleganza e ricercatezza. Non male, no?

La cittadina di Elvas

 

La cittadina di Elvas è un piccolo centro abitato che confina con la Spagna. Essa possiede uno splendido centro storico che la rende un borgo incantevole, talmente bello da essere dichiarato nel 2012 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Nonostante ciò però Elvas non riesce a decollare sotto il punto di vista turistico, per cui si è cercato di trovare una soluzione al problema.

Per accrescere l’offerta turistica è stata creata un’iniziativa chiamata “Revive” che costituisce una sorta di progetto del governo locale che da valore ad alcuni edifici storici in rovina, fra i quali antichi monasteri del Portogallo, affidandoli in affitto per 40 anni a privati che si occupino di riconvertirli in strutture ricettive. A risolvere il problema di Elvas ci ha pensato Vila Gale, secondo gruppo alberghiero del Portogallo, che ha impiegato ben 5 milioni di euro per trasformare un ex convento in un grande hotel di lusso.

Portogallo, antichi monasteri trasformati in sfarzosi hotel

La struttura risale al 1600 ed è stata precedentemente usata come tribunale militare mentre lo scopo di Vila Gale in realtà è quello di ricavarne un hotel a 4 stelle con 80 lussuosissime camere. I restanti progetti di riqualificazione si trovano tra Elvas, Capo Espichel e Obido, vicino Lisbona.

Le altre iniziative

Dal 2014 il settore turistico è divenuto la punta di diamante dell’economia portoghese rappresentando attualmente il 12,5% delle entrate del Paese. La maggior parte dei visitatori però preferisce recarsi verso le classiche mete come Porto, Lisbona o dirigersi più a sud verso le spiagge dell‘Algarve, concentrando così il maggior numero di turisti soprattutto dalla primavera fino all’autunno.

Per questo motivo il governo ha pensato di attrarre verso il Paese visitatori anche in luoghi meno conosciuti, per assicurare un costante flusso di turisti durante tutto l’anno. L’iniziativa della cittadina di Elvas non accoglie soltanto gli antichi monasteri in Portogallo; molto presto infatti vi saranno altri palazzi storici che verranno consegnati a privati per essere riconvertiti in centri ricreativi o hotel di lusso.

Portogallo, antichi monasteri trasformati in sfarzosi hotel

In tutto si contano all’incirca 33 edifici storici che il governo intende dare in affitto nell’ambito di questo programma di riqualificazione. Fra questi siti vi è un forte nella città di Caminha, villaggio di frontiera fortificato situato allo sbocco del fiume Minho e un santuario a Capo Espichel, poco distante da Lisbona, dove si dice che sia apparsa la Madonna.

100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter