Ritorno al passato, 2 e 3 Giugno la Regata delle Repubbliche marinare

1 Giugno 2018 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Il 2 e il 3 giugno Genova torna indietro nel tempo con la regata repubbliche marinare: rivive così lo splendore e la potenza di Amalfi, Genova, Pisa e Venezia che per secoli dominarono il Mar Mediterraneo.

In scena la storia

La prima regata delle antiche repubbliche marinare si svolse nel 1955 con lo scopo di rievocare le imprese marittime di quei comuni che tra il X e il XIII secolo erano tanto potenti economicamente da avere la propria moneta, i propri sistemi contabili e flotte che li hanno portati a partecipare alle crociate.

Anche quest’anno, raggiungendo Genova Pra’ potrete assistere allo spettacolo delle quattro repubbliche marinare che si sfideranno su imbarcazioni a remi. Ad aprire l’evento ci sarà un corteo storico con 250 figuranti abbigliati in abiti d’epoca: la sfilata serale, al suono di tamburi e trombe, partirà dal Piazza de Ferrari circondata da eleganti edifici quali il teatro Carlo Felice e il Palazzo Ducale.

Il corteo ricorda il ritorno nel 1101 del genovese Guglielmo Embriaco “Testadimaglio” dalla Terrasanta, recante il “sacro catino”, cioè una ciotola esagonale verde smeraldo dove pare che il Cristo abbia consumato il pasto durante l’Ultima Cena. Potrete ammirare questa sacra reliquia nel Museo del Tesoro della bellissima Cattedrale di San Lorenzo, edificata nel 1098 di cui vi colpirà l’elegante facciata a bande bianche e nere: pensate che all’interno si trova ancora la bomba, inesplosa, che sfondò il tetto della chiesa durante la Seconda Guerra Mondiale.

Ritorno al passato, 6 e 7 Giugno la Regata delle Repubbliche marinare

Inizia la Regata

Il giorno della regata è il 3 giugno alle ore 18.00, preceduta dalla suggestiva gara dei gozzi. Ogni equipaggio in gara è composto da otto vogatori ed un timoniere, a bordo di barche in vetroresina ognuna con i segni distintivi della repubblica marinara che rappresenta: l’imbarcazione di Genova è bianca e la polena è un drago, legato a San Giorgio protettore della città; Venezia è rappresentata da una barca verde, con il leone di San Marco a prua; il cavallo alato è la polena della barca azzurra di Amalfi; infine Pisa, la cui imbarcazione rossa è suggellata da una polena a forma di aquila.

La prima imbarcazione che arriverà al traguardo verrà premiata con un trofeo in argento e oro, che raffigura quattro ippocampi che sorreggono un galeone, con gli immancabili stemmi delle repubbliche marinare a completare l’opera.

Non mancate di cogliere l’occasione di vistare Genova, che tanti artisti e letterati ha ammaliato, con i suoi stretti caruggi, i Palazzi dei Rolli, patrimonio dell’UNESCO, ed il porto antico, oggi sede di attrazioni come L’Acquario di Genova, il Museo del Mare Galata e l’avveniristica Biosfera.

 

100317-turista

« »
Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter