SUBACQUEI… SI NASCE! (PARTE VENTESIMA)

26 September, 2016 - Redacción

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Non l’avremmo mai immaginato.
Giunti sul sito dell’immersione, il gommone si ormeggiò con una cima ad un gavitello (piccola boa) per permettere a tutti i subacquei di indossare l’attrezzatura e di scendere in acqua.

Il nostro istruttore, scambiò un’occhiata d’intesa con il barcaiolo e solo a quel punto sentimmo la sua voce “preparatevi ci siamo!”.

Ci preparammo sotto lo sguardo vigile e attento dell’istruttore, che non ci lasciava mai soli, eravamo costantemente in contatto visivo con lui. Questa sua silenziosa presenza la percepiva tutto il gruppo, l’istruttore ci trasmetteva tranquillità e concentrazione.

Maldives_Water_and_Fish_wallpaper

Il nostro momento era arrivato, i preparativi per l’immersione erano giunti al termine e quindi non restava altro che aspettare il fatidico segnale. La stessa cosa non si poteva dire del secondo gruppo, notavamo che la loro preparazione era individuale, senza un ulteriore controllo del proprio compagno e il loro istruttore scherzava con tutti, manifestando incoscienza e poca leadership. Il nostro secondo istruttore nel frattempo, aveva ricontrollato tutti, uno ad uno, lasciandosi il tempo necessario per di prepararsi e scendere in acqua, controllando le nostre singole entrate.

Un allievo decise all’improvviso di buttarsi in acqua senza nessun preavviso, provocando un certo stupore e perplessità a tutti, si era buttato in acqua con il GAV sgonfio, il rubinetto dell’aria della bombola chiuso e senza aver calzato le pinne. Fortunatamente per l’allievo, il nostro istruttore era già in acqua e tempestivamente con un rapido e preciso movimento lo afferrò dalla rubinetteria impedendogli di affondare ulteriormente.

Respira e guardami sussurrò l’istruttore, sentimmo solo queste due parole, che furono sufficienti e decisive. L’allievo ritrovò la calma necessaria, il tutto avvenne in pochissimi secondi (che a noi del gruppo sembrarono eterni), la situazione era tornata tranquilla grazie all’intervento puntuale dell’istruttore.

5675663_orig

 

Cenni storici sulla C.M.A.S. (Confederazione mondiale delle attività subacquee)
Il 28 Settembre 1958, a Bruxelles, in occasione del congresso delle Confederazioni Indipendenti Internazionali si riunirono i delegati dalle Federazioni di: Belgio, Repubblica Federale Tedesca, Brasile, Francia, Grecia, Italia, Jugoslavia, Monaco, Portogallo, Stati Uniti, Svizzera con l’intento di coordinare le discipline subacquee.
Con questo spirito venne convocato un secondo incontro a Monaco dal 9 al 10 Febbraio 1959, nel quale fu deciso di fondare la “Confederazione Mondiale per le Attività Subacquee”, in breve la C.M.A.S..
Federazione

Per chi fosse interessato ai corsi ARA (Immersioni con le bombole), potrà fare una prova gratuita “battesimo” senza impegno presso la sede operativa piscina Parri a Torino, previa prenotazione, l’invito è esteso a tutti gli amici e conoscenti, ai quali, fare un bel regalo. Lo staff durante il vostro “battesimo” effettuerà riprese subacquee (previa Vostra autorizzazione firmata)  della vostra esperienza, della quale potrete avere una copia digitale.

I nostri corsi

I corsi ARA (Immersioni con le bombole) si sviluppano in 1°­ 2°­ 3°e 4° grado.

Corsi di specialità ARA (Immersioni con le bombole) con rilascio di brevetto:
●  Immersione Notturna
●  Immersione su Relitti
● Orientamento subacqueo
● Utilizzo in sicurezza muta Stagna
● Nitrox miscele di gas
● Immersioni Profonde
● Fotografia subacquea

FB: https://www.facebook.com/scubasub360/

Sito: www.scuba360.it

Torna all’inizio!

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter