L’India sconosciuta: le Andamane

17 giugno 2018 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?
L’India sconosciuta: le Andamane

È un vero e proprio eden appartato dalla contaminazione della civiltà contemporanea. Le isole Andamane racchiudono tutti i cliché dei posti idilliaci: palme stilizzate, sabbia candida e mare cristallino. Marco Polo, che di viaggi se ne intendeva, le menziona nella sua opera maestra ‘Il Milione’.

E da allora poco è cambiato in questo luogo talmente bello da risultare irreale. Questo paradiso naturale, rimasto chiuso ai turisti fino al 1992, ancora oggi è ricoperto per l’82% da una giungla densa ed impenetrabile.

L’arcipelago delle Andamane, situato tra il Golfo del Bengala e il Mare delle Andamane, è senza ombra di dubbio la destinazione ideale per chi desidera dimenticarsi del mondo e rifugiarsi in un’oasi di pace e belleza. È composto da quasi 600 isole, ma i turisti ne possono conoscere solo a una decina.

Dal punto di vista geopolitico, queste isole stanno tra l’India, la Thailandia e la Birmania. Geograficamente invece si trovano in prossimità della Birmania. Dopo l’indipendenza nazionale, proclamata nel 1947, sono entrate a far parte dell’Unione Indiana.

Una degli aspetti che colpiscono delle Andamane sono i fantastici litorali, circondati da barriere coralline. Il mare color verde smeraldo convive con foreste di mangrovie abitate da scimmie e coccodrilli. I fondali, ricchi di coralli e pesci tropicali, sono un sogno ad occhi aperti per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni.

Uno dei primi posti da visitare è Port Blair, la capitale delle Andamane. Si trova nell’isola di South Andaman e tra le attrazioni principali va menzionato il mercatino dell’artigianato. Da conoscere assolutamente anche il Cellular Jail, l’antica prigione che riporta il turista al passato coloniale delle Andamane, quando questo territorio era dominato dal governo britannico.

Per gli ammiratori dei parchi nazionali, va citato il Mahatma Gandhi Marine National Park. Si tratta si un parco marino protetto, che sta al largo della costa di South Andaman.

A un’ora e mezza di barca da Port Blair c’è la famosa isola Havelock, rinomata per la sua fauna marina. Nei suoi ricchissimi fondali si possono avvistare i pesci pagliaccio ed i rarissimi esemplari di dugongo, un mammifero in via di estinzione.

Una delle attività più interessanti da realizzare ad Havelock è il trekking nella giungla. Si possono osservare circa 270 specie diverse di uccelli endemici delle Andamane e vari tipi di farfalle, oltre alle incredibili orchidee. Radhanagar è la spiaggia più famosa, con forma di mezzaluna. Vijaynagar colpisce per la sua vegetazione lussureggiante, mentre Elephant Beach è perfetta per lo snorkeling.

Il clima è tropicale, quindi fa caldo tutto l’anno, con una stagione secca da gennaio ad aprile, e una stagione piovosa dovuta al monsone indiano, da maggio a novembre. Le temperature sono stabili per i 12 mesi dell’anno. Prima della stagione piovosa, a marzo e aprile, si registrano le temperature più alte dell’anno.

100317-turista

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter