Spot Huawei, la nuova pubblicità che fa riflettere

4 dicembre 2018 - Redazione

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Spot Huawei, la nuova pubblicità che fa riflettere

Ecco il nuovo Spot Huawei. Ognuno di noi possiede un enorme potere decisionale e le scelte che prendiamo ogni giorno possono fare la differenza: a dirlo è anche il recente spot Huawei, un autentico capolavoro.

Fare la scelta giusta può cambiare le sorti del nostro pianeta

In maniera quasi commovente e incredibilmente originale lo spot Huawei ci spiega quanto il pianeta Terra e le creature che lo popolano dipendano soprattutto dalle nostre scelte. I protagonisti della pubblicità sono un ragazzino ed un tenero animaletto, una specie ancora sconosciuta ribattezzata per l’occasione “Gnu Gnu”. La scoperta è tanto incredibile da non poter essere ignorata.

La decisione iniziale, quindi, è quella di condividere tutto con gli amici. Eppure, dopo aver scattato la foto, il ragazzino pensa a quanto sia facile per un animaletto indifeso passare in breve tempo dalla fama alla cattività: dalla possibilità di correre indisturbato nei boschi  si ritroverebbe in men che non si dica a vivere in uno zoo o in un parco tematico.

spot Huawei

Bisogna essere responsabili delle proprie azioni

Per fortuna, Gnu Gnu ha incontrato un ragazzo di buon senso, il quale dopo aver riflettuto decide di cancellare la foto dell’animaletto lasciandolo libero di vivere la sua vita come ha sempre fatto. Un racconto a lieto fine che purtroppo stride con quanto accade quasi quotidianamente in tutto il mondo.

È storia di qualche tempo fa quella di un cucciolo di delfino spiaggiatosi in Argentina: invece di riportarlo in acqua, la folla si accalcò per fotografarlo, causandone la morte precoce per disidratazione. Allo stesso modo, decine di animali indifesi ogni giorno vengono torturati, uccisi o lasciati morire in nome di uno scatto che li immortali come macabri trofei da mostrare in rete.

Insomma, il nuovo spot Huawei sembra aver centrato uno dei più grandi problemi dell’umanità: la mancanza di sensibilità nei confronti degli animali.

Un esempio da non sottovalutare

Purtroppo, a farla da padrone nella nostra società è il narcisismo, che si nutre dell’assurda convinzione che il pianeta e tutte le creature che lo popolano siano qui soltanto per noi, che vivano solo perché l’uomo possa usarle per le proprie necessità. Un altro elemento da proibire ad ogni costo è la spettacolarizzazione della sofferenza che provano gli animali, che può riguardare numerosi aspetti differenti, quali la limitazione della loro libertà (circhi e zoo), lo sfruttamento per fini sportivi, o addirittura l’uccisione all’interno di un’arena, come purtroppo accade nel caso delle corride.

Eppure, la soluzione esiste e si chiama buon senso. Tutti noi, esattamente come suggerisce lo spot Huawei, abbiamo un enorme potere e le nostre scelte possono fare tutta la differenza del mondo.

100317-turista

0 Comments

Lascia un commento

Vuoi ricevere le migliori offerte?

Registrati per ricevere la nostra Newsletter